5 minuti con Gesù

Commento al Vangelo del giorno a cura di P. Antonio Maria Carfì

10 Aprile 2024 - Mercoledì

10 Aprile 2024 - Mercoledì

Carissimi Amici, buongiorno a tutti! Dio è Amore!

Prosegue il dialogo tra Gesù e Nicodemo (Giovanni 3,16-21)

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio.
E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la luce, perché le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate. Invece chi fa la verità viene verso la luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio».

Nel Vangelo di oggi, Gesù ci offre una dichiarazione d’amore da lasciarci senza fiato: “Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui”.
Allora ognuno di noi può dire: il Padre mi ha amato a tal punto da donare il Suo Unigenito per me, perché Lui morisse e io avessi la Vita! Questa è la follia dell’Amore divino per noi: il Padre ci ha considerati più importanti del Figlio!!!
Ecco perché, alla luce di questa potente rivelazione, non possiamo più ‘accusare’ Dio di non volerci bene, di abbandonarci, di trascurarci… E se talvolta ci viene la tentazione di pensare qualcosa del genere, lo sguardo del nostro cuore deve subito posarsi sul Crocifisso e dobbiamo ripetere a noi stessi: “Dio mi ha tanto amato da dare il Figlio Suo per me; sì, proprio per me!!!”.
E se ancora non fossi convinto del tutto, Gesù chiarisce che è stato mandato “non per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di Lui”. E allora smettiamola una buona volta di avere paura di Dio perché Gesù non è venuto per condannare noi uomini, ma per salvarci e lo ha fatto assumendo tutto il nostro male su di Sé, inchiodandolo per sempre sulla Croce, prendendo la nostra morte e donandoci la Sua Vita.
In realtà, noi siamo spesso sospettosi nei Suoi confronti perché pensiamo che venga a chiederci qualcosa. Siccome abbiamo crocifisso il Figlio ora dobbiamo placarne l’ira con i sacrifici, fiumi di lacrime, rinunce dolorose. Corriamo il rischio di continuare a costruirci immagini false di Dio, deformate e deformanti che incutono in noi paure profonde e ci fanno vivere da schiavi e non da figli! Dio ama il mondo! Ama, e basta! E quando si ama si vuole sempre e soltanto il bene dell’amato, lo si promuove, lo si desidera rendere felice.
Questo fa Dio con noi! In un cammino dove la Croce di Gesù e le nostre croci unite alla Sua sono i passaggi necessari da compiere per giungere ad una piena comprensione del senso della vita, di quanto siamo amati da Dio e di quanto dobbiamo amarci tra di noi col Suo Amore che viene effuso nei nostri cuori abbondantemente ed incessantemente per mezzo dello Spirito Santo.

Caro Gesù,
restiamo sorpresi
da questa Tua dichiarazione d’Amore per noi.
Siamo sempre un po’ sospettosi nei Tuoi confronti
perché temiamo
che vieni a toglierci spazi e libertà.
Sì, tante volte Ti abbiamo anche accusato
di esserTi preso le persone a noi care
perché non abbiamo capito che Tu non togli nulla,
ma soltanto doni: la vita, l’amore,
la speranza, la forza, la consolazione.
E oggi comprendiamo che Tu sei
il Dono del Padre all’uomo di ogni tempo.
Che siamo amati alla follia da Te
e questa certezza diventa terapeutica
per tutte le ferite della vita
legate proprio all’amore non dato e non ricevuto.
Sì Signore, perché lo sai,
in fondo noi siamo ‘malati’ d’amore
e solo Tu, che sei Folle Amore,
sei la vera Medicina.

Buona giornata a tutti! La Mamma Celeste ci benedica e sorrida sempre!

Appuntamenti

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Orari

Sante Messe Domenicali

10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata