5 minuti con Gesù

Commento al Vangelo del giorno a cura di P. Antonio Maria Carfì

22 Gennaio 2024 - Lunedì

22 Gennaio 2024 - Lunedì

Carissimi Amici, buongiorno a tutti! Dio è Amore!

Mettiamoci in ascolto della Parola di Gesù:

Dal Vangelo secondo Marco – Mc 3,22-30

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».
Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito.
Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

Il Vangelo di oggi ci consegna uno scontro durissimo tra Gesù e gli scribi. Il motivo è dato dalla Sua identità: per gli scribi Gesù è indemoniato! Siamo veramente nel cuore dell’assurdo: il Figlio di Dio agirebbe con l’aiuto del Male! Di quel Male che invece Gesù è venuto a combattere e a sconfiggere per sempre: «il principe di questo mondo è già condannato» (Giovanni 16,11).
Nella risposta agli scribi Gesù ci aiuta a comprendere alcune cose importanti. Innanzitutto quello di Satana è un vero e proprio regno sulla terra del quale il Maligno è il “principe”, così lo chiama Gesù: «Ora è il giudizio di questo mondo; ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori» (Giovanni 12,31). E la cosa drammatica è che la forza di questo “principe” e del suo regno aumenta grazie ai nostri peccati! Lo ha rivelato lo spirito del male durante un esorcismo qualche anno fa: soprattutto il peccato di aborto volontario!
In secondo luogo Gesù ci mette in guardia dal potere divisorio del Male il quale opera incessantemente affinché ci costruiamo immagini falsate di Dio. Non ci dice che Dio non esiste, ma insinua qualcosa di peggio: esiste, ma non ci ama, non si prende cura di noi, ci manda le malattie e le disgrazie. Il tutto per fare aumentare in noi il senso di abbandono e di disperazione. La sua azione nei nostri confronti si manifesta ordinariamente attraverso le tentazioni. E uno dei suoi modi preferiti di farci cadere è quando davanti ad un dubbio di coscienza se fare o non fare una determinata cosa ci poniamo la classica domanda: “che male c’è?”. È ovvio che lui che è molto più intelligente di noi ci offrirà mille pretesti e ragionamenti per farci cadere nella trappola.
Pertanto la domanda da farci nei momenti di tentazione deve essere un’altra: “che bene c’è?”. Così lo specchio per la nostra coscienza non sarà il male, ma il bene e il bene da compiere sarà la luce che guiderà i nostri passi. Terza considerazione che riempie il nostro cuore di speranza in questa atmosfera cupa: Gesù è venuto a distruggere il dominio del Male sugli uomini! Lo rivela questo passaggio: «Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa».
È Gesù che può entrare nella casa dell’uomo forte (il Maligno) per saccheggiargli i suoi beni (ossia tutti gli esseri umani che è riuscito a fare cadere nel male). È venuto a liberarci Gesù dal potere del Maligno che gioca sulle nostre debolezze e paure, soprattutto la paura della morte che ci tiene schiavi: «Poiché dunque i figli hanno in comune il sangue e la carne, anche Cristo allo stesso modo ne è divenuto partecipe, per ridurre all'impotenza mediante la morte colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo, e liberare così quelli che, per timore della morte, erano soggetti a schiavitù per tutta la vita» (Ebrei 2,14-15).
Le armi per combattere le suggestioni del Maligno sono sempre le stesse: la fede/fiducia in Dio; la preghiera, i Sacramenti della Riconciliazione e dell’Eucaristia. E soprattutto la devozione alla Madonna!

Caro Gesù,
grazie perché per noi
hai affrontato un Nemico
più forte di noi: il Male!
È un Nemico forte e insidioso
perché ci convince
che è possibile essere felici senza di Te!
È un Nemico capace di dividerci:
da Te, da noi stessi, dagli altri, dal Creato.
Mentre Tu sei Comunione infinita.
È un Nemico che ci riempie di menzogne:
ma Tu sei la Verità.
È un Nemico che fa di tutto
per confondere i nostri passi.
E Tu sei la Via.
È un Nemico che tenta di distruggere le nostre vite.
Ma Tu sei la Vita!
È un Nemico che ci odia e vorrebbe distruggerci,
mentre Tu ci ami e vuoi solo il nostro bene!
Ti preghiamo con tutto il cuore:
liberaci dal potere del Principe di questo mondo;
dalle sue suggestioni ed inganni;
dal suo spirito di divisione e di odio;
dalle paure che lui fa nascere nei nostri cuori:
di amare, di essere soli in questo mondo, della sofferenza;
la paura della morte
che ci tiene schiavi del suo potere!
Spezza tutte le catene che imprigionano
i nostri sogni più belli e ci impediscono
di amare e lasciarci amare nella verità.
Liberaci da tutto ciò che è tossico
ed intossica la nostra esistenza.
E concedici la grazia e la gioia immensa
di vivere le nostre belle, ma fragili vite
come veri figli del Padre Tuo e nostro.
E saremo finalmente liberi dal Male.

Buona giornata a tutti! La Mamma Celeste ci benedica e sorrida sempre!

Appuntamenti

Orari

Sante Messe Domenicali

8.30
10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata