Segui la vita della Cittadella

Ecco lo Sposo!

Ecco lo Sposo!

“Ecco lo Sposo!” (Mt 25,6). È il grido che annuncia la venuta di Cristo al termine della vita di ogni fedele, invitando ad un’amorosa vigilanza (cfr. Mt 25, 1-13). Ma è anche il grido che richiama con forza la presenza dello Sposo in un sacramento la cui bellezza oggi è sempre più offuscata: il matrimonio. Per una provvidenziale coincidenza, proprio nei primi giorni di novembre, in cui la Chiesa contempla il mistero della morte e della gloria eterna, abbiamo avuto la gioia di ospitare don Renzo Bonetti, Presidente della Fondazione “Famiglia Dono Grande” ed Assistente spirituale del Progetto “Misterogrande”. Che ha offerto un seminario pensato per aiutare gli sposi a riscoprire la propria identità sacramentale: “Ecco lo Sposo!”.

Un evento di grazia fortemente voluto dalla nostra Fraternità, che da anni coltiva un’intensa amicizia con don Renzo. Soprattutto grazie alla dedizione di p. Antonio Carfì, che ha curato percorsi di feconda collaborazione tra la Cittadella e alcune coppie di “Misterogrande” a beneficio delle famiglie. Finalmente quest’anno siamo riusciti a presentare il tanto atteso seminario “Ecco lo Sposo” a una ventina di coppie, con la straordinaria e preziosa presenza di don Renzo. Accanto a lui, un’equipe di coppie che hanno riscoperto la preziosità delle nozze cristiane. E che ora si mettono a servizio, con generoso impegno, perché tanti altri ricevano lo stesso inestimabile dono. A testimoniare il miracolo della grazia sacramentale, anche la presenza di sposi che dal dramma della separazione sono letteralmente rinati, restaurando dalle fondamenta lo splendido edificio del loro matrimonio.

Il 2 novembre è stata gioia grande poter accogliere per la prima volta don Renzo alla Cittadella dell’Immacolata. Ed è stato amore a prima vista! Conoscere “da vicino” il cuore del nostro carisma è stata per don Renzo una piacevole sorpresa. Nel visitare i vari luoghi della Cittadella, con sguardo attento e insieme contemplativo, ha commentato: “Vedo qui una santa ecologia spirituale, dove la vita spirituale dà significato al verde e il verde sottolinea la ricchezza spirituale che lo abita”.

E ancora, dopo il pranzo condiviso in un clima di vera famiglia, ha osservato: “Sono molto sorpreso di ciò che ho visto, in questo ambiente di vita che congiunge la bellezza della terra con la bellezza del Cielo. È la prima volta che mi capita di conoscere una comunità religiosa con questo sfondo di bellezza, che, così come l’ha pensata Dio, è la cornice alla bellezza suprema che è l’uomo-donna. Sono sorpreso anche nel vedere voi, comunità religiosa giovane in cui c’è questa comunione di vita tra consacrati e consacrate. Io considero questo una profezia. Perché coltivare la bellezza dell’interazione tra maschile e femminile all’interno del mondo dei consacrati – quindi al di là dell’unità sponsale – indica al mondo una strada nuova. Capace di generare un benessere anche sociale”.

Don Renzo ha poi notato come la particolare attenzione per la famiglia sia in qualche modo insita nel nostro carisma. Lo dimostra il nostro guardare alla Sacra Famiglia come modello. Ma anche il nostro amore per s. Massimiliano M. Kolbe, che dando la vita al posto di quella di un papà, ha salvato un’intera famiglia. Forte allora l’invito a prendere il largo per una nuova spinta missionaria, rivolta in modo speciale alle famiglie.

Venerdì 3 novembre ha finalmente avuto inizio il seminario “Ecco lo Sposo”. Con la partecipazione speciale di alcuni Piccoli Fratelli e Sorelle dell’Immacolata, che da un lato hanno beneficiato della ricchezza spirituale del seminario, dall’altro ne hanno sostenuto lo svolgimento con la preghiera. È stato un cammino dal taglio decisamente esperienziale, nell’alternanza di catechesi, dinamiche di gruppo e momenti di preghiera. In cui gli sposi hanno visto, forse per la prima volta, la straordinaria bellezza della propria identità. E si sono sentiti chiamati a diventare sempre più ciò che già sono in forza del sacramento: icona vivente dell’amore di Cristo per la Chiesa.

I frutti di “Ecco lo Sposo”…

“Dai frutti li riconoscerete” (cfr. Mt 7,20). Anche noi vogliamo offrirvi non tanto una descrizione del seminario, quanto i frutti che esso ha prodotto. Attraverso alcune preziose risonanze degli sposi stessi:

“In questi giorni abbiamo sperimentato l’immensità dell’amore di Dio e ci siamo accorti che eravamo molto indietro nella conoscenza della bellezza del matrimonio. Il nostro desiderio è iniziare a mettere lo Sposo al timone della nostra nave”.

“Dopo tanti anni di matrimonio il fuoco si era un po’ spento, e ora si è riacceso grazie allo Spirito Santo!”. “Ci avete fatto intravedere la bellezza di ciò che può essere il nostro matrimonio; da oggi cercheremo di andare verso questa meta”.

“Sono stati tre giorni di fuoco, in cui abbiamo sperimentato che quello che poteva sembrare un deserto è diventato un giardino, un luogo di incontro con Dio, che ci ha sussurrato parole d’amore e ha riacceso in noi una vocazione nuova”.

“Non sapevamo di avere lo Sposo con noi. Ora che lo sappiamo, sento che il Signore ci chiede annunciarlo a tutti coloro che ancora non lo sanno”.

“Ci portiamo a casa un turbine di emozioni, grazia, gioia. Lo Spirito Santo ci ha portato prima nel deserto, ci ha fatto spogliare, abbassare, vedere le nostre debolezze; abbiamo preso coscienza di non aver capito nulla del matrimonio in tutti questi anni. E ora ci ha portato nell’Eden, dicendoci: “Guardate quanto è bello! Adesso tocca a voi”.

Infine, il punto di vista di una religiosa:
“Anche noi consacrati viviamo la dimensione della nuzialità. Ci auguriamo, in questa complementarietà tra verginità e matrimonio, di camminare sempre più insieme per edificare la Chiesa Sposa e Madre”.

Orari

Sante Messe Domenicali

8.30
10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata