5 minuti con Gesù

Commento al Vangelo del giorno a cura di P. Antonio Maria Carfì

29 Novembre 2023 - Mercoledì

29 Novembre 2023 - Mercoledì

 

Carissimi Amici, buongiorno a tutti! Dio è Amore!

Mettiamoci in ascolto della Parola di Gesù:

Dal Vangelo secondo Luca – 21,12-19

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza.
Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere.
Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

Tutto Gesù avrebbe potuto fare sulla terra tranne che il… politico! Non va in cerca di “voti” ossia di consensi. Il Suo programma di vita non promette successi facili, folle plaudenti, alleanze di convenienza. Gesù ci dice la verità, sempre, perché è Lui la Via, la Verità, la Vita.
Seguire Lui, in ogni epoca, comporterà andare contro-corrente, sfidare le mode e il “così-fan-tutti”, significherà a volte pagare di persona, perfino con la vita come accade ancora oggi a tanti nostri fratelli e sorelle nella fede in ogni angolo della terra.
Perché? Perché anche nel nostro tempo post moderno continua ad accadere quello che accadde duemila anni fa: «In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta. […] Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, eppure il mondo non lo riconobbe. Venne fra la sua gente, ma i suoi non l'hanno accolto» (Giovanni 4,4.10).
Dio è Amore, ma il mondo, che pure ha un bisogno disperato di amore vero, ha paura dell’Amore e continua a rifiutarlo. E dal rifiuto dell’Amore non può che nascere l’odio che si manifesterà in tutti i modi che conosciamo: guerre, disordini, divisioni, tradimenti, non solo dai “nemici”, ma perfino da quelli di casa nostra! E se non sto attento e vigilante divento io il traditore, come Giuda che non era un estraneo, ma faceva parte dei Dodici! Ciò che ci dà la forza e il coraggio della coerenza in mezzo ad un mondo in subbuglio è la promessa che oggi Gesù fa a ciascuno di noi: «Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto»!
Il Male cerca di fare più rumore possibile per spaventarci (guerre, terremoti, carestie, pestilenze… basti pensare alla recentissima pandemia), ma dentro tanto clamore risuona con fermezze la Parola di Gesù: niente di noi andrà perduto, neanche un capello, immagine che rimanda alla fragilità della nostra natura umana. Sì, siamo fragilissimi, la nostra vita appare costantemente appesa ad un filo eppure tutto è nelle mani di Dio. E se sono nelle Sue mani i nostri capelli, quanto più il nostro cuore, il nostro destino eterno.
A questo mondo liquido caratterizzato da volontà deboli, da desideri anche bellissimi, ma fragili Gesù offre la medicina: la perseveranza: «Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita». Si può anche tradurre “pazienza”. È l’allenamento quotidiano ad essere fedeli nelle piccole cose (cfr. Luca 16,10), al non avere paura per la propria vita perché l’affanno per salvarla con le nostre forze ce la farà “perdere” (nel senso che diventeremo egoisti), mentre la fiducia incondizionata nel nostro Padre e Creatore ce la farà ritrovare moltiplicata. Quanto? Il centuplo (cfr. Matteo 19,29)!
La perseveranza dunque ci permette di salvare la nostra vita ossia di conservarla nella Vita di Gesù offerta ormai a noi gratuitamente dopo la Sua Pasqua. Bando dunque alle paure, rimbocchiamoci le maniche ed iniziamo la giornata sapendo che tutto si svolgerà sotto lo sguardo paterno dell’Amore.

Caro Gesù,
questa nostra generazione
ha tante risorse tecnologiche,
straordinarie possibilità comunicative,
sembra non conoscere confini
eppure ci riscopriamo fragili,
pieni di paure per il presente e per il futuro.
Gli echi delle guerre così vicine a casa nostra,
perfino nella Tua Terra Santa e Benedetta
scuotono dalle fondamenta le nostre deboli sicurezze,
ci fanno temere per la vita nostra
e per quella dei nostri cari.
Ecco perché la Tua Parola, come sempre,
è balsamo e medicina per le nostre anime stanche.
Se Ti preoccupi perfino dei nostri capelli
che sono quanto di più fragile possediamo,
come non Ti starà a cuore la nostra persona,
il nostro percorso terreno,
il nostro destino eterno?
La nostra vita non è nelle mani del caso,
né nelle mani dei potenti della terra!
È invece saldamente nelle Tue mani,
quelle mani forate per amore e dall’amore
che ancora oggi accarezzano le nostre anime stanche,
ci indicano la via, ci rialzano dalle cadute,
ci ripuliscono dalla polvere e dal fango,
ci sostengono quando la terra trema sotto i nostri piedi,
quando la nostra anima trema sotto i colpi della vita.
Grazie Gesù, aiutaci ad essere perseveranti
e diventeremo testimoni credenti e credibili
del Tuo Amore!

Buona giornata a tutti! La Mamma Celeste ci benedica e sorrida sempre!

Appuntamenti

Orari

Sante Messe Domenicali

8.30
10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata