5 minuti con Gesù

Commento al Vangelo del giorno a cura di P. Antonio Maria Carfì

7 Maggio 2024 - Martedì

7 Maggio 2024 - Martedì

Carissimi Amici, buongiorno a tutti! Dio è Amore!

Mettiamoci in ascolto della Parola di Gesù:

Dal Vangelo secondo Giovanni - Gv 16,5-11

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Ora vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: “Dove vai?”. Anzi, perché vi ho detto questo, la tristezza ha riempito il vostro cuore.
Ma io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Paràclito; se invece me ne vado, lo manderò a voi.
E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato, perché non credono in me; riguardo alla giustizia, perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio, perché il principe di questo mondo è già condannato».

Per molti uomini la morte è la fine di tutto. È il colpo di falce inesorabile sulle nostre relazioni. Non è così per Gesù.
Mentre infatti annuncia la Sua morte sta già facendo capire che non è la fine di tutto, ma l’inizio di qualcosa di nuovo, è la condizione necessaria per inviare a noi lo Spirito Santo che, come diciamo nel Credo, “è Signore e dà la vita”. Gesù muore sulla Croce, ma proprio nell’atto di morire effonde lo Spirito Santo sul mondo!
Allora non è un morire come lo intendiamo noi, ma un continuare a dare vita, anzi a dare la Vita! Poi Gesù spiega cosa farà lo Spirito Santo: “E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato, perché non credono in me; riguardo alla giustizia, perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio, perché il principe di questo mondo è già condannato”.
Tre azioni. La prima: rivelerà che il peccato è non credere che Gesù è Dio, che è il Verbo fatto carne nel grembo di Maria. E non credere in Gesù significa non credere nell’Amore. Questa è la radice velenosa di ogni peccato. Potremo guarire da questo male guardando Gesù sulla Croce per capire fino a che punto è arrivato l’Amore folle di Dio per noi!
Seconda azione: lo Spirito ci farà capire che la Passione non è la sconfitta di Gesù di Nazaret, ma la Sua glorificazione poiché risorge e torna al Padre. La menzogna del Maligno è smascherata! Non ha vinto lui, il Venerdì Santo: ha vinto l’Amore!
Terza azione: lo Spirito Santo ci aiuterà a leggere la Croce come giudizio di Dio contro il Male, ma a salvezza dell’uomo. È proprio per mezzo di essa che Gesù scaccia fuori da noi il Principe di questo mondo che ci suggestiona con la menzogna antica quanto il mondo: Dio non esiste e se esiste non ti ama!
Questa menzogna è smentita per sempre!

Caro Gesù,
accogliamo in questi giorni del tempo pasquale
la Tua Parola che come lama di luce
entra nel profondo dei nostri cuori
per riscaldarli e consolarli, per convincerci,
con una delicatezza squisitamente divina
che Tu sei follemente innamorato di noi!
Dovrebbe essere il contrario:
dopo la Pasqua dovresti ormai pretendere
che Ti crediamo e Ti seguiamo,
senza se e senza ma!
E invece Ti chini ancora su ognuno di noi
– sui nostri dubbi, sulle nostre anime tiepide e annoiate,
sui ‘sì’ che Ti abbiamo detto e che poi ci siamo ripresi
per fare quello che vogliamo noi e non la Tua volontà –
e infondi lo Spirito Santo.
Sì, perché lo Spirito è Amore
e Tu sai bene che noi siamo ‘malati’ d’amore,
abbiamo bisogno di amare
e di essere amati nella verità.
Aiutaci a non dubitare più del Tuo Amore
per trovare quella stabilità della vita e dei sentimenti
che si chiama: pace del cuore!
E che solo Tu puoi donare.

Buona giornata a tutti! La Mamma Celeste ci benedica e sorrida sempre!

Appuntamenti

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Orari

Sante Messe Domenicali

10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata