5 minuti con Gesù

Commento al Vangelo del giorno a cura di P. Antonio Maria Carfì

1 Aprile 2024 - Lunedì

1 Aprile 2024 - Lunedì

Carissimi Amici, buongiorno a tutti! Dio è Amore!

Mettiamoci in ascolto della Parola di Gesù:

Dal Vangelo secondo Matteo - Mt 28,8-15

In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».
Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino a oggi.

Guardando il cammino fatto in questi giorni possiamo esultare e gioire nel ripensare ai giorni della Passione di Gesù perché abbiamo capito che Lui ha fatto tutto questo per amore nostro.
Dopo la Pasqua tutto sembra ricominciare come se nulla fosse accaduto, ma il Risorto ormai è in noi e in mezzo a noi per sempre. La Sua figura rimarrà sicuramente la più controversa della Storia, la più amata, la più odiata, quella che lascia maggiormente nell’indifferenza gran parte dell’umanità.
Come vediamo che accade nel Vangelo di oggi che ci racconta delle calunnie inventate su quel sepolcro vuoto. Sicuramente possiamo affermare che il Signore si lascia incontrare da chi lo cerca. È ciò che accade alle donne che erano andate al Sepolcro per onorare il corpo ‘morto’ del Signore ed invece, trovano la tomba vuota.
I sentimenti che provano e che consegnano a noi oggi sono il ‘timore’, la ‘gioia grande’ e ‘l’adorazione’. Intuiscono che qualcosa di soprannaturale è accaduto (timore); ed è accaduto per amore loro (gioia grande). Questi due sentimenti sono la premessa per incontrarLo. Infatti Gesù stesso si fa loro incontro e le donne fanno il gesto più spontaneo dinanzi a Lui: l’adorazione. Ossia lo riconoscono come Dio della loro vita. Solo Dio deve essere adorato.
Questo atteggiamento non è il servilismo dello schiavo verso il padrone o del sottomesso verso il potente di turno. È invece il riconoscere che Dio è Amore e l’Amore si adora, cioè ci si immerge in Lui, ci si lascia avvolgere e coinvolgere dall’Amore. È naturale lasciarsi vivere dall’Amore perché sentiamo che non è più semplicemente un’emozione, un sentimento, ma una Persona che ci viene incontro, che ci rinnova, ci riempie, ci riscalda, dà senso e direzione a tutto ciò che viviamo.
Buona adorazione, dunque, chiedendo al Signore di riempire i nostri cuori di timore e di gioia grande, fin da adesso, fin dal mattino perché anche oggi, in tutto ciò che ci accadrà, Lui ci verrà incontro riempendoci di serenità e di pace.

Caro Gesù,
siamo ancora storditi dalla Tua Passione,
perché abbiamo capito
che c’è solo una cosa più grande
di tutto questo assurdo dolore che hai vissuto:
il folle Amore per noi con cui l’hai vissuto.
Anche noi vogliamo incontrarTi,
per accoglierTi pienamente nella nostra vita,
senza più dubbi né paure.
Due cose desideriamo provare anche noi dinanzi a Te:
il timore e la gioia grande
perché sentiamo che siamo stati creati
per amare e per essere amati,
ma abbiamo bisogno di un Amore vero
che sia la fonte inesauribile
cui attingere per alimentare i nostri fragili sentimenti.
Con troppa facilità
oggi più che mai si parla di ‘amore’.
Ma ora sappiamo cos’è l’Amore,
o meglio, Chi è l’Amore.
Ti adoriamo Signore, con tutto il nostro povero cuore.
Ti adoriamo!

Buona giornata a tutti! La Mamma Celeste ci benedica e sorrida sempre!

Appuntamenti

Orari

Sante Messe Domenicali

8.30
10.30
18.00


Preghiera quotidiana

La Fraternità accoglie quanti desiderano unirsi
alla preghiera comunitaria

6.30 Lodi e Santa Messa
(Lunedì ore 7.00)
12.00 Ora media e Santo Rosario
16.30 Vespri, Adorazione eucaristica e Santo Rosario

Logo bianco Cittadella dell'Immacolata